Senza categoria

Il tuo gatto fa la pipì dappertutto? Ecco il motivo!

Il tuo gatto ha improvvisamente iniziato a fare pipì sul divano, nel letto, sui cuscini… insomma un pò ovunque?

Alcuni esperti sottolineano che almeno il 10% dei gatti domestici mette in atto tale comportamento, e sfortunatamente questa è anche una delle ragioni principali per cui alcune persone scelgono di abbandonare il felino oppure di regalarlo ad altri. 

In realtà ciò che molti ignorano è che i gatti sono animali puliti e sin da quando sono cuccioli seguono quell’istinto che li porta a urinare solo ed esclusivamente nel loro contenitore. 

Ma quando il gatto comincia a fare spesso pipì fuori dalla lettiera, significa che qualcosa non va. 

I motivi possono essere molteplici, alcuni facili da risolvere, altri di natura più seria. 

Andiamo a scoprire insieme quali sono e come ovviare al problema, a seconda della causa. 

Problemi di salute

Se il tuo gatto ha iniziato improvvisamente a fare pipì sul divano, nel letto o in altri luoghi della casa, come ad esempio nel bidet del tuo bagno, forse sta soffrendo per qualche problema di salute

Il primo passo, infatti, è quello di consultare il veterinario, così da poter escludere, eventualmente, una condizione di salute, oppure avviare il miglior trattamento possibile, qualora fosse necessario.  

Esistono diversi problemi di salute associati al suo insolito e inopportuno comportamento. 

Le principali includono: 

  • Calcoli vescicali: alcuni gatti possono sviluppare dei veri e propri calcoli nella vescica che possono causare irritazione e infezioni al tratto urinario. Infatti, se il tuo veterinario sospetta la presenza di calcoli alla vescica, saranno necessari i raggi X per determinare la dimensione e la quantità dei calcoli. Quelli più piccoli possono essere sciolti con una dieta speciale, quelli più grandi, invece, necessitano della rimozione tramite intervento chirurgico. 
  • Cistite idiopatica: la cistite idiopatica è un’infiammazione della vescica che non ha una causa ben specifica. Spesso, però, può essere riconosciuta perché è associata al sangue nelle urine. Tale condizione viene solitamente trattata con una modifica della dieta e, se necessario, anche con un farmaco antidolorifico.  
  • Malattia metabolica: alcune tra le più comuni malattie metaboliche che spingono il gatto a urinare di continuo e in posti anche insoliti sono il diabete, la tiroidite e le malattie del fegato. Per accertarsi dell’eventuale presenza di una di queste patologie, il veterinario effettua delle analisi del sangue, e se gli esami confermano la presenza di una malattia metabolica, viene avviata la cura più adeguata. 
  • Infezione del tratto urinario: le infezioni del tratto urinario sono rare nei gatti giovani, ma possono essere una causa comune di problemi urinari nei gatti più anziani. Tuttavia, se riscontrata una condizione di questo tipo, il veterinario solitamente avvia una terapia antibiotica per curare l’infezione. 

Problemi di comportamento

Ci sono molte ragioni comportamentali per cui i gatti possono iniziare a urinare in modo inappropriato. 

Frustrazione, stress oppure ansia, dovuti magari a un cambio di abitazione, a nuove persone in casa, o alla presenza di altri animali… a volte possono indurre un gatto a cambiare le sue abitudini di minzione. 

Tuttavia, il felino può anche fare pipì fuori dal box se ha problemi con la lettiera, perché è sporca, è troppo piccola, è posizionata in un luogo in cui non è possibile accedere facilmente, e così via. 

Per tutte queste ragione, assicurati di: 

  • Fornire più lettiere al tuo gatto in vari punti della casa, se necessario. 
  • Posizionare il contenitore in un’area in cui il felino abbia facile accesso e, al contempo, possa sentirsi a proprio agio. 
  • Acquistare un box dalle giuste dimensioni, poiché una scatola troppo piccola dissuaderà il tuo gatto dall’utilizzarla. 
  • Cambiare il materiale della lettiera, se noti che il felino evita la scatola per tutto il giorno. 
  • Pulire frequentemente la lettiera e il contenitore almeno una volta alla settimana. A questo link puoi trovare molti prodotti efficaci per igienizzare sia l’intero contenitore che le macchie di pipì in casa, senza mettere in pericolo la salute del tuo gatto.

Inoltre, i gatti possono sviluppare preferenze per determinate superfici su cui urinare, come un pavimento di legno o un tappeto. 

Per questo, un altro piccolo trucco per evitare spiacevoli inconvenienti è limitare l’accesso all’area o all’oggetto coinvolti.

Infine, puoi anche provare a posizionare la lettiera dove il gatto ha urinato in modo inappropriato, poiché potrebbe trovare piacevole fare pipì proprio in quella particolare area. 

E se il gatto usa la lettiera in quella posizione, allora lascia la scatola lì almeno per almeno una settimana e poi comincia a spostarla gradualmente nel posto che preferisci. 

Problemi di territorio

Anche il problema del territorio non è da sottovalutare, perché consente al felino di circondarsi dei propri odori. 

Il gatto maschio marca il territorio, nella maggior parte dei casi, quando condivide l’abitazione con altri animali. 

E sebbene i gatti maschi non castrati siano i più propensi ad attuare tale comportamento, anche i maschi castrati possono, qualche volta, evitare il loro contenitore ed espletare i bisogni in altre aree della casa. 

Problemi di luogo

Come accennato sopra, ai gatti piace “andare in bagno” in luoghi facilmente accessibili, silenziosi e con odori specifici. 

Se la lettiera non soddisfa i loro bisogni, spesso fanno pipì altrove

Inoltre, quando un gatto ha segnato un’area, è essenziale eseguire una pulizia profonda di quel punto il prima possibile, poiché l’urina del gatto può penetrare fino all’imbottitura del tappeto (se si tratta di un tappeto), rendendo quasi impossibile l’eliminazione completa.

Tra l’altro, questo continuerà a indurlo a fare pipì sempre nella stessa area. 

Come posso convincere il mio gatto a smettere di fare pipì ovunque? 

Fortunatamente, convincere il tuo gatto a smettere di fare pipì ovunque non è impossibile. 

Mantieni pulita la lettiera, riponila in un’area in cui il tuo gatto può accedere facilmente e porta il felino dal veterinario al primo segnale di minzione inappropriata. 

Se il veterinario non riscontra alcun problema medico, vorrà dire che la causa è associata a un’altra delle condizioni di cui abbiamo parlato poc’anzi. 

Inoltre, assicurati di trascorrere più tempo del solito con il tuo felino in questo particolare momento, poiché i gatti felici sono meno stressati, e quindi hanno meno probabilità di farti trovare spiacevoli sorprese!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.