Senza categoria

Differenze tra uno shampoo per cani professionale e uno fatto in casa

Il tuo cagnolino ha bisogno di un bel bagnetto e non sai quale tipo di shampoo utilizzare?

Possiamo fornirti noi qualche consiglio utile per scegliere o preparare il prodotto migliore, a seconda delle esigenze del tuo pelosetto e delle tue. 

(Scopri anche Ogni quanto tempo lavare il cane e come farlo al meglio).

Tipologie di shampoo

Ondulati, ricci, setosi, corti, doppi, lanosi, con cordoncino: i peli dei cani non sono sicuramente tutti uguali, ma variano in base alla razza e alla predisposizione genetica.  

Trovare uno shampoo ad hoc, migliorerà sicuramente la toelettatura, manterrà la bellezza del pelo e contribuirà alla salute generale del tuo cane. 

Devi solo capire che tipo di shampoo cercare oppure se puoi crearne uno fai da te!

Shampoo professionale 

Lo shampoo professionale è un prodotto che contiene ingredienti studiati appositamente per soddisfare tutte le esigenze che un cane può avere, a seconda della razza, dell’età, del sesso ecc.

In commercio è possibile trovarne diverse tipologie.

Vediamole nel dettaglio. 

  • Nessuna lacrima: proprio come lo shampoo per bambini, questo tipo di shampoo professionale evita la lacrimazione e il bruciore agli occhi, perché viene creato con ingredienti delicati. Ideale infatti per i cani cuccioli o per quelli con gli occhi particolarmente sporgenti, come ad esempio i carlini. 
  • Schiarimento/sbiancamento: questa tipologia di shampoo professionale garantisce brillantezza e lucidità del pelo; ideale soprattutto per i cani a pelo bianco
  • Senza acqua o senza risciacquo: meglio conosciuto come lo shampoo a secco, utile per soluzioni rapide ma non garantisce una pulizia approfondita, in quanto non va a rimuovere a fondo lo sporco. 
  • Antiodore: questi shampoo sono un’ottima idea per i cani che emanano cattivo odore, formulati appositamente per rimuoverlo e donare a Fido un profumo degno di mille coccole!! 
  • Contro pulci e zecche: questi shampoo aiutano a tenere a bada i parassiti; alcuni tipi sono anche efficaci contro i pidocchi.
  • Ipoallergenico: una tipologia di shampoo professionale utile per cani con allergie o particolare sensibilità ad alcune fragranze o ad altri ingredienti.
  • Anti-prurito: questi shampoo contengono proprietà anti-prurito e antinfiammatorie, come l’idrocortisone o la lidocaina, utili se il cane si gratta continuamente o è allergico a qualcosa.

Shampoo fatto in casa

Se ti piace realizzare cosmetici con le tue mani e vorresti quindi creare lo shampoo per il tuo cane, assicurati di seguire una ricetta consigliata da esperti oppure chiedi direttamente un consiglio al tuo veterinario di fiducia.

La maggior parte dei migliori shampoo per cani fai da te è fatta con ingredienti naturali, come: 

  • aceto bianco
  • aceto di mele
  • gel di aloe vera
  • fiocchi d’avena
  • bicarbonato di sodio.

Basterà mescolare con acqua tiepida una tra queste sostanze, massaggiare sulla cute di Fido e infine risciacquare, proprio come si fa con uno vero shampoo professionale! 

Gli ingredienti da evitare assolutamente invece sono: 

  • fragranze e colori artificiali in quanto tossici per la pelle e la salute generale del tuo meraviglioso amico a quattro zampe 
  • conservanti, come parabeni, benzoato di sodio, glicole, alcool, solfato ecc, perché ricchi di sostanze chimiche aggressive che causano irritazioni alla pelle o allergie.

Differenze tra shampoo professionale e quello fai da te

Le principali differenze tra lo shampoo professionale e quello fai da te si basano su tre fattori principali:

  • Tempo

Acquistare uno shampoo professionale richiede pochi minuti; quello fai da te necessità di maggior tempo di preparazione. 

  • Budget

Lo shampoo professionale ha un costo leggermente più elevato rispetto agli ingredienti che puoi acquistare o hai già in dispensa per creare quello fai da te. 

  • Informazione

Lo shampoo professionale, soprattutto se consigliato dal veterinario, sarà sicuramente efficace e adatto per il tuo cagnolino. Lo shampoo fai da te per cani invece potrebbe anche contenere un ingrediente di cui tu non conosci bene l’effetto e che potrebbe addirittura arrecare danno alla salute di Fido.

Come scegliere o preparare quello giusto 

Prima di acquistare o preparare uno shampoo per il tuo cane, cerca di fare alcune valutazioni. 

Tipologia di pelle

Una pelliccia sana deriva da una pelle sana, quindi il primo passo nella scelta di uno shampoo per cani dovrebbe essere valutare la pelle del tuo cucciolo. 

La pelle è normale? Unta? Asciutta? Pruriginosa? Ha un odore strano? 

In caso di dubbio, chiedi al tuo veterinario di dare un’occhiata alla pelle del tuo animale domestico, così da poterti fornire un valido aiuto sulla scelta del prodotto più adeguato.

Tipologia di pelo 

Alcuni cani hanno una pelliccia liscia e setosa; altri cani hanno i peli ricci e ruvidi

Ma non solo!

Alcuni sono a pelo lungo, altri a pelo corto

Ancora, alcune pellicce sono più inclini a grovigli e stuoie, mentre altre sono unte al tatto. 

Pertanto, al fine di acquistare o preparare uno shampoo ad hoc, devi tenere in considerazione anche queste caratteristiche!

Qualche esempio

Se la pelle o il pelo del tuo cane sono secchi e gli provocano prurito, dovresti scegliere o preparare uno shampoo con ingredienti lenitivi, in modo che la sua pelle e il suo mantello si idratino e si puliscano senza rimuovere gli oli cutanei naturali

La maggior parte degli shampoo lenitivi contiene emollienti che aumentano l’idratazione della pelle, oltre a ingredienti lenitivi come farina d’avena, vitamina E e aloe vera.

Mentre, se la pelle o il pelo sono grassi e oleosi, scegli uno shampoo appositamente formulato per rimuovere l’eccesso di sebo e di grasso. 

Se il pelo si aggroviglia, invece, potresti avere bisogno di uno shampoo districante, studiato appositamente per questo tipo di mantello, oppure creare una soluzione che includa anche un balsamo senza sostanze nocive. 

Si può usare quello per gli umani?

Sono ancora in molti a commettere l’errore di pensare che uno shampoo valga l’altro e che non faccia differenza utilizzare uno shampoo per cani o uno shampoo per uso umano anche sul pelo dei malcapitati amici a quattro zampe. 

Ebbene, come hai potuto constatare, non è proprio così, soprattutto in merito a quest’ultimo tipo di shampoo!

Infatti, lo shampoo per umani è assolutamente sconsigliato per i cani, in quanto altera il pH della pelle, irritandola e compromettendone le condizioni. 

La pelle umana ha un pH leggermente acido che varia di 5,5-5,6; i cani, d’altra parte, hanno un equilibrio del pH normale di 6,2-7,4, che è più neutro

L’uso di uno shampoo umano sui cani può rendere la pelle di Fido secca e squamosa, facilmente vulnerabile a parassiti, virus e batteri

Detto questo, che tu decida quindi di acquistare uno shampoo professionale o di prepararne uno fai da te, cerca sempre di tenere in considerazione la tipologia di pelle e di mantello di Fido e, naturalmente, non dimenticare le tue possibilità ed esigenze! 

Sappiamo bene infatti che chi trascorre poco tempo a casa, non riesce a dedicarsi abbastanza all’igiene del proprio cagnolino. In questi casi infatti, l’ideale è utilizzare di tanto in tanto uno shampoo a secco, senza però dimenticare che si tratta di un rimedio che non deve del tutto sostituire lo shampoo convenzionale, che va risciacquato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.