Senza categoria

Ogni quanto tempo lavare il cane e come farlo al meglio

Non c’è niente di meglio che accoccolarsi sul divano in compagnia del tuo fedele amico, per trascorrere insieme una serata rilassante, soprattutto se hai avuto una giornata particolarmente stressante e impegnativa!

Tuttavia, nonostante le aspettative siano così amorevoli, può capitare che il tuo cane abbia un odore per nulla gradevole… e il tuo relax improvvisamente svanisce!

Sarà il caso di fare un bel bagnetto al tuo povero Fido?

Se per la maggior parte degli esseri umani è abitudine fare la doccia ogni giorno, per i cani vale lo stesso principio?

Fattori da considerare

Almeno una volta nella vita, qualsiasi “genitore” di un meraviglioso cucciolo a quattro zampe si è posto la fatidica domanda “ogni quanto tempo dovrò lavare il mio cane?”

Bene!

La verità è che la frequenza con cui deve essere lavato Fido è inversamente proporzionale a tre fattori principali da tenere assolutamente in considerazione: 

  • razza
  • stile di vita
  • salute.

Queste variabili incidono in maniera considerevole sulla quantità di docce a cui il tuo cane dovrà sottoporsi. 

Razza

Non tutte le razze canine hanno lo stesso tipo di mantello.

Quelle a pelo lungo, come il Border Collie, il Cavalier King, ecc. o riccio come il Barboncino, generalmente richiedono bagni e toelettatura più frequenti, per evitare che il loro mantello si increspi, ma anche perché questo tipo di manti attirano e trattengono lo sporco e i detriti in maniera più consistente rispetto ad altre razze di cani. 

I cani a pelo corto, come ad esempio i Labrador Retriever, possono invece cavarsela anche con bagni meno frequenti, a meno che non si rotolino nel fango!!

Stile di vita

La maggior parte dei cani, soprattutto in giovane età, ama svolgere attività all’aperto che possono variare dalla semplice passeggiata quotidiana all’esplorazione infinita di luoghi sconosciuti.

Ecco perché lo stile di vita incide sulla frequenza del bagnetto!

Un cane che trascorre la maggior parte del tempo in casa e sta fuori dai guai quando esce, è decisamente più pulito di uno a cui piace scavare buche, giocare nel parco, rotolarsi nei rifiuti o nuotare.

Salute

I cani possono sviluppare alcuni fastidi sulla pelle, a qualsiasi età e in qualunque momento della loro vita.  

Problemi di salute, come infezioni fungine, infezioni batteriche, allergie, parassiti e pelle secca, richiedono bagni decisamente più frequenti, oltre a ripetute visite veterinarie per curare o alleviare quanto più possibile il disagio.

Perché è così importante lavare i cani

Il momento del bagnetto non è solo importante per mantenere pulita l’abitazione o per evitare di sentire spiacevoli odori nell’aria, ma incide in larga misura sulla salute e sul benessere generale di Fido. 

È incredibile infatti la quantità di detriti, fango e materiale vegetale che rimangono intrappolati nei peli e nelle zampine del cane, anche dopo una breve passeggiata all’aria aperta! 

Ciò include anche oggetti pericolosi come aghi di pino, linfa degli alberi, rocce, neve, ghiaccio, insetti e persino sostanze chimiche nocive, come cristalli di fertilizzante per prati e olio per motori. 

Il bagnetto quindi ti aiuta a eliminare qualsiasi potenziale pericolo e a identificare la presenza di eventuali irritazioni, tagli o arrossamenti della pelle di Fido, dovuti proprio al contatto con questi materiali.

Con il bagnetto è possibile infatti rilevare questi problemi in anticipo e segnalarli al veterinario; la diagnosi precoce è importantissima!

Fare il bagno a Fido può giovare anche alla tua salute; è meno probabile infatti che un cane pulito induca le persone a soffrire di allergie o altri problemi respiratori.

Un cane sporco, invece, avrà la tendenza a grattarsi di continuo e se qualcuno in famiglia soffre di allergie, la pelle e i peli del cane contribuiranno al disagio fino a quando i detriti accumulati non verranno lavati via. 

Non dimentichiamoci infine che un cane pulito è decisamente più felice di un cane sporco!

Per cui… evviva il bagnetto!!

Ogni quanto tempo posso fare il bagnetto al cane?

Come abbiamo constatato, la frequenza del bagnetto a Fido varia per una serie di ragioni. 

Tuttavia, se non si palesa un’evidente necessità, possiamo dire che la maggior parte dei cani deve essere lavata mensilmente

Puoi scegliere di fare il bagnetto al tuo amico a quattro zampe anche meno frequentemente, ma non è consigliabile superare i tre mesi

Puoi anche lavarlo più assiduamente quando necessario ma, per preservare la sua salute, è opportuno aspettare almeno due settimane!

Fare il bagno al cane più frequentemente può infatti causare secchezza e irritazione della pelle, nonché la rimozione degli oli naturali, protettivi e idratanti, normalmente presenti nel suo pelo.

Come lavare il cane

Non esiste una vera e propria guida che ti insegni come lavare il tuo amico a quattro zampe, perché solo tu conosci il suo temperamento e sai quanto si possa sentire a suo agio con questa pratica. 

Tuttavia, possiamo fornirti alcuni consigli che sicuramente ti aiuteranno a rendere questo momento davvero piacevole e anche molto divertente!

  1. Crea un ambiente confortevole

Per prima cosa devi mettere a suo agio Fido, facendogli prendere confidenza con il bagno o qualsiasi altro luogo in cui scegli di lavarlo; ricorda che i cani hanno buona memoria, pertanto assoceranno sin da subito quel luogo al momento del bagnetto. 

Se la prima volta va male, difficilmente si presteranno per un secondo round senza alcuna remora!! 

Per cui, rendi quanto più confortevole possibile la location, magari portandogli il suo giocattolo preferito… quasi come si fa coi bambini!

  1. Inizia con una bella spazzolata!

Comincia spazzolando il tuo cane dalla testa alla coda; rimuoverai così la pelliccia in eccesso e scioglierai lo sporco. 

La spazzolatura rimuove anche i nodi e la pelliccia arruffata dai mantelli più lunghi (che possono trattenere l’acqua e irritare la pelle).

  1. Aziona l’acqua

Imposta la giusta temperatura dell’acqua in modo che non sia né troppo calda e né troppo fredda; la pelle del cane è piuttosto sensibile al calore e l’utilizzo dell’acqua alla stessa temperatura con cui la usi tu sarà probabilmente troppo calda per lui.

Procedi quindi con un primo lavaggio (senza shampoo) per inumidire il pelo. 

  1. Usa lo shampoo giusto

Dopo aver selezionato lo shampoo ideale, prendine una piccola quantità e comincia a massaggiare il corpo del tuo fedele amico, molto lentamente. 

Concentrati sulle zone dove il pelo è più spesso e nelle aree che si sporcano più facilmente. 

Evita che lo shampoo finisca nei suoi occhi, naso e bocca.

  1. Risciacqua abbondamente

Dopo aver massaggiato qualche minuto, risciacqua fino a rimuovere tutto il prodotto, proprio come faresti tu quando lavi i capelli!

Sii gentile quando inumidisci il cane e quando risciacqui; alla maggior parte di loro non piace essere schizzati.

  1. Asciuga il suo pelo

Se le temperature outdoor lo consentono, puoi anche far asciugare il suo pelo direttamente all’aria aperta (ma è sempre consigliabile tamponare con un asciugamano almeno l’acqua in eccesso); altrimenti puoi avvalerti di un asciugamano grande e di un phon a bassa temperatura. 

  1. Premialo

Infine ricordati di concedergli una piccola ricompensa: snack preferito e innumerevoli coccole sono sicuramente la combinazione vincente!!

Tipologie di shampoo da poter usare

Il momento del bagnetto è fondamentale tanto quanto l’utilizzo del giusto prodotto!

Infatti, è sempre preferibile scegliere uno shampoo creato appositamente per cani, piuttosto che comprarne uno qualsiasi al supermercato più vicino. 

Lo shampoo per esseri umani non è assolutamente indicato per i cani, poiché contiene sostanze altamente nocive per loro. 

Uno shampoo apposito per cani è perfetto perché, non solo è delicato, ma non altera nemmeno il pH della pelle di Fido, come al contrario potrebbe fare quello per uso umano. 

In commercio, i best seller per fare il bagnetto al tuo fedele amico sono quelli neutri, a base di olio di cocco, tea tree, camomilla e rosmarino!

Se però non sei sicuro del tipo di shampoo da acquistare parla con il veterinario, l’unica persona che saprà sicuramente fornirti un consiglio competente e personalizzato, in base alle esigenze del tuo cagnolino. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.